Geoprotex Bioedil per Ambienti

Geoprotex® Bioedil: tre protezioni in un solo prodotto!

Radon, radiazioni ionizzanti naturali anche di tipo gamma,

campi elettromagnetici artificiali non fanno più paura grazie a Geoprotex® Bioedil.

Geoprotex® Bioedil: tre protezioni, un solo prodotto

Protegge l’edificio dalle pericolose emissioni di radioattività (provenienti dal sottosuolo) e dai campi elettromagnetici artificiali! Tre protezioni in un solo prodotto: radon, radiazioni ionizzanti naturali (anche di tipo gamma), campi elettromagnetici artificiali non fanno più paura grazie a Geoprotex® Bioedil. Nessun altro prodotto presente in commercio attualmente riesce ad offrire un risultato simile!

Il prodotto è stato creato per risolvere i problemi di inquinamento elettromagnetico artificiale e di radioattività naturale del suolo.

A cosa rinuncio se non uso Geoprotex®-Bioedil

Vantaggi da prendere in considerazione

Il prodotto consente agli utenti del manufatto edilizio schermato con il Geoprotex® Bioedil di essere protetti da fenomeni, come le radiazioni ionizzanti naturali provenienti dal sottosuolo, che sono considerati da tutti, in primis dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), «sicuramente cancerogeni». Ciò significa, quindi, che il rischio di ammalarsi di patologie degenerative , si riduce notevolmente, se si decidesse di proteggere con questo prodotto le aree dove si trascorre la maggior parte della propria vita (casa, ufficio, aree di lungo stazionamento).

Protezione assoluta

Geoprotex® Bioedil: «Volersi bene e voler bene ai propri cari usando una protezione VERA in grado di ridurre notevolmente il rischio di ammalarsi gravemente a causa della radioattività naturale associata ai campi elettromagnetici artificiali, ormai presenti ovunque e in ogni ambiente!».

Costruzioni secondo i principi della bioedilizia

Le case protette dalle radiazioni naturali e dai campi elettromagnetici artificiali, costruite secondo i principi della bioedilizia, diventano sempre più convenienti perché la “tutela della salute e del benessere” ha valore prioritario per chi le abita.

Realizzazione di case in legno e paglia con Bioedil Plus su tutta la superficie

Questo sicuramente è un ottimo risultato di casa Bio sostenibile! Il primo strato è il Geoprotex-Bioedil, con la funzione di proteggere dai campi elettromagnetici artificiali e dalle radiazioni del sottosuolo come i più pericolosi raggi gamma.

La seconda copertura è in pvc ha la funzione di anti gas radon e di sigillare il Bioedil, come è possibile vedere dalle foto, sopra è stata posata la rete elettrosaldata per il getto del fondo da 5cm, e la rete è stata sollevata dalla membrana con dei distanziatori morbidi con le estremità della rete piegate leggermente verso l’alto.

Anche chi opera in bioedilizia, negli ambienti non residenziali, effettua un’ulteriore prevenzione per la salute propria e dei propri dipendenti; inoltre, nel settore dell’edilizia non residenziale, chi installa le protezioni dai fenomeni fisici ne deduce interamente il costo secondo la legge 81/2008 (e successive integrazioni in merito).

Applicazione di Geoprotex® Bioedil Plus

Perché è utile considerare Bioedil per le abitazioni

Prima di costruire o ristrutturare, è bene considerare i tre settori fondamentali di una casa ecologica: salubrità, benessere e ambiente, elencati in ordine di importanza: il Geoprotex® Bioedil opera nel settore salute perché protegge dalle pericolose emissioni di radioattività (provenienti dal sottosuolo) e dai campi elettromagnetici artificiali.

È logico che diventa, a nostro avviso, inutile operare unicamente nel settore ambiente (per esempio applicando un impianto fotovoltaico o riducendo lo spreco dell’acqua) se prima non si è provveduto a ridurre il rischio di insalubrità dell’ambiente stesso, proteggendo gli utenti da ciò che può generare anche gravi problemi di salute nel tempo, come specificato anche dall’OMS e dalla IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro), quando affermano che le radiazioni ionizzanti polarizzate provenienti dal sottosuolo sono «sicuramente cancerogene» per l’Uomo!

 

Per maggiori informazioni e caratteristiche del prodotto scarica la scheda tecnica e la presentazione

Certificazioni e Attestazioni

  1. Certificato di Brevetto Europeo n° 207361 EP- “Trattamento di oggetti” del 6/04/2016 – clicca qui per vedere stralcio
  2. *Rapporto di Prova del Dipartimento di Ingegneria Nucleare del Politecnico di Milano del 6/12/2007
  3. *12 DICEMBRE 2003 Istituto Universitario di Fisica Generale Applicata – Prof. Ugo Facchini
  4. Certificato POLAB in merito ai campi elettromagnetici del 16/05/2003 – clicca qui per vedere

*Nota: Visione non autorizzata ad uso pubblico

Faq

Geoprotex® Bioedil ha il marchio CE? È deducibile dai costi per l’acquisto da parte di persone giuridiche o aziende? Il prodotto non ha il marchio CE in quanto che, secondo la direttiva della Comunità Europea, tale marchio viene applicato su giocattoli, dispositivi medici e di protezione individuale, su alcuni prodotti in ambito edilizio e su tutti i prodotti che emettono campi elettromagnetici.

Geoprotex Bioedil non è un dispositivo medico, non è un giocattolo, non ha emissione elettromagnetica propria e non è un dispositivo di sicurezza individuale, ma è comunque deducibile dai costi d’impresa (vedi legge 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni) perché è comunque in grado di ridurre notevolmente il rischio alla fonte quando il lavoratore si trova a sostare in una zona perturbata dalle radiazioni naturali del sottosuolo e dalle emissioni elettromagnetiche artificiali.

Un’azienda può acquistare Geoprotex Bioedil beneficiando della deducibilità fiscale del 100% facendo riferimento sempre alla legge 81/2008, dato che la fattura di acquisto riporta la dicitura «Riduzione rischio fisico alla fonte (legge 81/2008 art. 182 comma 1)».

Buonasera, vivo al secondo piano di una palazzina. Assieme al mio architetto sto analizzando la ristrutturazione del mio appartamento e vorrei sapere come posso inserire Geoprotex® Bioedil nei miei locali.
Roberta da Modena

La ringraziamo per averci contattato. Geoprotex® Bioedil è una membrana che dimostra le sue migliori prestazioni quando viene posizionata tra il massetto alleggerito per impianti e il massetto per sottofondo pavimenti. Più precisamente, il prodotto va posizionato sotto il pavimento dopo il massetto dove scorre l’impianto elettrico e prima dell’impianto di riscaldamento a pavimento (qualora sia presente).

Grazie a questa disposizione, Geoprotex® Bioedil, oltre a proteggere dalle radiazioni naturali del sottosuolo, scherma dai campi elettromagnetici dell’impianto elettrico e limita la dissipazione del calore verso il basso dell’impianto radiante a pavimento migliorandone il funzionamento.

Qual è la differenza tra il prodotto “BASE” e il prodotto “PLUS”? Il prodotto “base” è costituito dalla bobina argentata con fibra di rame e carbonio, a protezione dalle radiazioni naturali anche di tipo gamma (provenienti dal sottosuolo) e dai campi elettromagnetici artificiali; può essere venduta da sola o con l’aggiunta della componente antiradon, da posizionarsi sotto la bobina argentata.

il prodotto “base” pertanto può essere venduto con o senza la barriera antiradon, richiesta che va specificata nell’ordine di acquisto. Il modello “plus” si differenza da quello “base” per l’applicazione della barriera antiradon sia sotto che sopra la bobina argentata, per cui la capacità di protezione da gas radon passa dal 90% al 99% circa, come indicato dal certificato del Prof. Ugo Facchini dell’Università di Milano, facoltà di Fisica.

Quali sono le modalità di posa del Geoprotex® Bioedil modello “base” senza utilizzo del tessuto antiradon? La posa è molto semplice: la bobina può essere tagliata su misura anche con forbici da cantiere e poi le parti, durante l’assemblaggio, vanno sovrapposte per almeno 4 centimetri e tenute insieme con del comune nastro adesivo da pacco.

Si consiglia di porre la parte argentata a vista durante la posa e la parte cotonata con fibra di rame e carbonio verso il pavimento in modo che, in caso di danneggiamento della parte argentata durante la posa, il punto critico sia visibile e possa essere risarcito attraverso una rappezzatura effettuata con lo stesso materiale.

È importante che il solaio di posa sia ben pulito e asciutto e privo di parti appuntite che potrebbero danneggiare il tessuto antiradiazioni. Si consiglia di pulire la superficie del solaio anche da eventuali residui di sabbia.

La parte argentata del prodotto è molto resistente alla compressione ma non all’attrito laterale per cui è bene stare molto attenti durante la posa, usando scarpe con fondo liscio (scarpe da tennis o doppio calzino). Dopo l’applicazione, è bene stendervi sopra un telo trasparente in pvc (quello da cantiere) a protezione della parte argentata, in attesa del getto in cemento alleggerito prima dell’applicazione della pavimentazione o, in alcuni casi, dal sistema di riscaldamento a pavimento.

Quali sono le modalità di posa del Geoprotex Bioedil modello “base” con utilizzo della barriera antiradon? Per prima cosa sul solaio deve essere posata la barriera antiradon con un risvolto ai bordi di almeno 4 centimetri; la barriera può essere tagliata su misura anche con forbici da cantiere e poi le parti, durante l’assemblaggio, vanno sovrapposte per almeno 4 centimetri e tenute insieme con nastro adesivo speciale, di tipo alluminato (fornito assieme al prodotto).

Poi, va applicata sopra la componente argentata, le cui fasi di posa sono state già indicate nella risposta precedente. La membrana antiradon va fissata con il nastro adesivo alluminato (fornito assieme alla barriera antiradon) lungo i bordi, per proteggersi dalle emissioni di gas radon tra le pareti e il pavimento.

Quali sono le modalità di posa del Geoprotex® Bioedil modello “plus”? Per quanto concerne tale modello, deve essere impiegata la stessa procedura di posa indicata per il modello “base” con barriera antiradon. Dopo aver applicato la componente argentata, sopra di essa viene adagiato un ulteriore strato di barriera antiradon che ha una doppia funzione: l’ulteriore protezione del manufatto dal radon di risalita e la protezione della componente argentata che si pone in mezzo alla doppia barriera antiradon.

La parte superiore della barriera antiradon va fissata con il nastro lungo i bordi, per proteggere ulteriormente la parte argentata sottostante. La parte superiore della barriera antiradon deve essere fissata con lo stesso nastro adesivo alluminato usato anche per la parte inferiore.

Esistono in commercio prodotti alternativi e verificati scientificamente in grado di fornire le stesse prestazioni di Geoprotex® Bioedil? No! Non ci risulta che siano presenti in commercio attualmente prodotti scientificamente testati simili al nostro, ossia in grado di schermare contemporaneamente dai campi elettromagnetici artificiali, dalle radiazioni naturali generate dal gas radon e anche dalle radiazioni gamma ionizzanti provenienti dal sottosuolo, ed è per questo che gli Enti Pubblici possono richiedere il nostro prodotto senza dover indire una gara di appalto.

Dato che il prodotto è in grado di proteggere sia dalle radiazioni naturali del suolo sia dai campi elettromagnetici artificiali, può schermare anche il campo magnetico terrestre?  Assolutamente no. È risaputo che il campo magnetico terrestre è importante per gli esseri viventi perciò non deve mai essere bloccato.

Per quanto tempo è garantito il funzionamento di Geoprotex® Bioedil? Il funzionamento del prodotto è garantito per almeno vent’ anni (fa fede la data di acquisto) ma, specialmente per la protezione dal gas radon e dai campi elettromagnetici, la sua efficacia effettiva va ben oltre la scadenza della garanzia.

Una volta posizionato Geoprotex® Bioedil a protezione dell’edificio, esso è in grado di proteggere la persona dai campi elettromagnetici che provengono dall’esterno? Sì, se sono in media e alta frequenza (come i ripetitori per cellulari anche di ultima generazione) perché il prodotto causa la formazione di una “bolla di protezione” che rende “coerente” con l’organismo umano l’emissione elettromagnetica che attraversa la “bolla”: tutto ciò accade grazie alla presenza di radiazione gamma polarizzata del suolo che si diffrange e si diffonde ai bordi della schermatura (vedere le relative specifiche tecniche sull’effetto di protezione “tridimensionale” come divulgato nel testo «Tecnologia Quantistica» di Nicola Limardo – Anima Edizioni). Per la bassa frequenza (corrente di rete) occorre invece porre la schermatura in corrispondenza della fonte per generare una vera e propria barriera all’emissione elettromagnetica.

A chi possiamo rivolgerci per avere maggiori informazioni sul prodotto e inviare una eventuale richiesta di preventivo? Direttamente alla sede centrale di produzione inviando una lettera elettronica a info@edilnatura.it e lasciando un proprio recapito per essere ricontattati da un nostro consulente esperto in ambito edilizio. La gestione commerciale di questo prodotto è esclusivamente di competenza della sede centrale di Novara e non è affidata alla rete di vendita a domicilio.

Il prezzo del prodotto è riferito al metro quadrato? Certamente e dipende dalla quantità di materiale richiesto e dalla tipologia: modello “base” senza antiradon, modello “base” con antiradon, modello “plus”.

Qual è il quantitativo minimo di acquisto? È necessario ordinare una fornitura di almeno 50 metri quadrati per qualsiasi tipologia di schermatura.

Qual è la modalità di pagamento del prodotto? Il pagamento è da effettuare contestualmente all’ordine di acquisto tramite bonifico bancario. È consigliabile inviare sempre alla sede di produzione tramite posta elettronica una copia del pagamento effettuato per poter velocizzare i tempi di preparazione del prodotto.

Quali sono i tempi medi di preparazione del prodotto? Dipende dal quantitativo richiesto: per forniture modeste (fino a 200 metri quadrati circa) sono necessari circa otto giorni lavorativi; per forniture medie (oltre i 200 metri quadrati e fino a 500 metri quadrati) sono necessari circa quindici giorni lavorativi; per forniture superiori i tempi specifici di preparazione verranno indicati a preventivo.

Qual è la modalità di consegna del prodotto? Il prodotto è fornito “franco fabbrica”: il cliente viene avvisato tramite posta elettronica che «il prodotto è pronto per il ritiro»; nel messaggio sono indicati anche il peso complessivo e la volumetria del prodotto, in modo che il cliente si organizzi per il ritiro presso lo stabilimento aziendale sito a Novara in via Carlo Doppieri 13.

Quale aliquota IVA viene applicata al prodotto? Dipende dalla destinazione d’uso: di norma si applica il 22% di IVA, se non sono state ricevute dichiarazioni per una eventuale applicazione diversa dell’IVA da parte dell’utente.

Per uso non residenziale il prodotto attualmente può essere dedotto dai costi aziendali al 100% (legge 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni – riduzione rischio fisico). Per uso residenziale è il cliente o l’impresa di sua fiducia ad indicarci l’IVA da applicare, fornendo gli allegati necessari: per esempio, attualmente (gennaio 2021) l’IVA per la prima casa è del 4% e per le ristrutturazioni è del 10%. Dato che le norme edilizie sono spesso soggette a modifiche, è bene che il cliente si rivolga preventivamente al proprio consulente fiscale in modo da evitare sorprese.

Testimonianza

Maria e Andreas sono una coppia di giovani ragazzi con due figli 👨‍👩‍👦‍👦  che vivono in un luogo meraviglioso in Alto Adige. Andreas, imprenditore, da anni ha forti dolori 😖 di stomaco e da diverse visite in Italia e nella vicina Austria non viene riscontrato nulla. Quando Andreas permaneva in casa il dolore si accentuava. Gennaio 2020 scelgono prima le soluzioni Geoprotex e Geoprotex – Bioedil poi nella nuova casa e in poco tempo i risultati sono interessanti. Ecco i risultati dopo un anno e mezzo!! 💪🏼🙏 

Condividi le informazioni

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram

Per maggiori informazioni e caratteristiche del prodotto prenota subito la tua chiamata per una consulenza telefonica gratuita, ti chiamiamo al 100% entro le 72h